social media, storia social media

Social Media: quali origini?

social media, storia social media
Preistoria social media

 

 

I social Media? Da dove partono? Dalla Preistoria? Se li identifichiamo nelle modalità di comunicazione e linguaggio è possibile. L’essere umano sviluppava il linguaggio oltre 100.000 anni fa. Era ’Homo Sapiens. Se, però, con Social Media, intendiamo lo strumento sociale di condivisione possiamo andare un po’ oltre. Si parte dal servizio postale dell’antichità (550 a.C.), per passare al telegrafo (1792), al telefono (1871), alla radio (1891) per arrivare all’email (1971) e all’ IRC o Instant Relay Chat (1988).

Gli anni ‘90 sono quelli dei “moderni” social media come Napster eBlogger (1999), mentre gli anni 2000, vedono protagonisti Community e Social Network che realizzano l’ubiquità dei social media.

Oggi molteplici piattaforme del mondo virtuale, come per esempio, Wikipedia, Myspace, Delicious, LinkedIn, Facebook, YouTube, Twitter, Pinterest, Instagram ,Tumblr, FriendFeed sono in grado di fornire importanti servizi alle comunità e incontrare il bisogno di socialità e interazione che appartiene all’essere umano fin dalle origini, come evidenzia la spiritosa vignetta “preistorica” di cui sopra 🙂

La storia ci mostra quindi come non esista a un tempo definito per quegli aspetti connessi alla natura umana, che trascendono l’evoluzione tecnologica delle società.
Si tratta di comunicazione, socialità, collaborazione, condivisione, aspetti caratteristici delle molteplici forme di aggregazione in comunità che gli esseri umani hanno sempre messo in atto per sentirsi appartenenti a un gruppo di riferimento (tribù, religione, famiglia) superando quel senso di solitudine legato alla consapevolezza (coscienza del sé) che distingue l’uomo dagli altri esseri viventi.
 
Alle comunità reali si sono affiancate le community virtuali del mondo “internettiano”, mostrandoci come in realtà l’essenza della natura di ciascun essere non cambia, ma si evolve in tecnologia e modalità applicative nuove.